Lockdown e capitalismo di sorveglianza: test militare per un futuro da incubo

L’analista brasiliano Pepe Escobar ritiene che il Planet Lockdown (la chiusura planetaria di ogni attività) non solo non abbia fermato la diffusione del Covid-19, ma ha portato l’economia di diverse nazioni del mondo globalizzato ‘’in uno stato criogenico’’.

Il rapporto Covid-19 – Navigating the Uncharted presenta come co-autori il Dr. Anthony Fauci, H. Clifford Lane, e il direttore del CDC Robert R. Redfield. Il rapporto afferma (cito testualmente dal testo di Escobar): “le conseguenze cliniche generali di Covid-19 potrebbero in definitiva essere più simili a quelle di una grave influenza stagionale (che ha un tasso di mortalità di circa lo 0,1%) o di un’influenza pandemica (simile a quelle del 1957 e 1968) piuttosto che ad una malattia simile alla SARS o alla MERS, che hanno avuto tassi di mortalità, rispettivamente, tra il 9 e il 10% e il 36%” 1.

Il coronavirus è una infezione dell’apparato respiratorio che si trasmette attraverso le mucose facciali. L’informazione, a riguardo, è ancora incerta quindi – al di là di queste dichiarazioni – è corretto anche per il futuro non sottovalutare il virus e sue le complicazioni derivanti da cofattori endogeni ed esogeni. Il virus, prima di tutto, è politico: il neoliberismo economico ha fatto ‘’crack’’ provocando una ecatombe sanitaria. Nonostante questa catastrofe l’Elite occidentale (da Trump a Conte), pensa di rispondere ad un disastro neoliberista con ancora più neoliberismo. Convinti d’aver seguito il modello cinese, l’establishment europea è caduta nella trappola tesa dai neoconservatori statunitensi. L’articolo Quarantena di massa. E’ solo un test per un futuro da incubo, del veterano del giornalismo brasiliano, contrappone la linea cinese a quella europea. La Cina come ha combattuto il coronavirus? Scrive Escobar:

‘’All’inizio di marzo, il Chinese Journal of Infectious Diseases, presentato dalla Shanghai Medical Association, ha pubblicato un’unanime opinione degli esperti sul trattamento completo del coronavirus a Shanghai. Le raccomandazioni terapeutiche includevano “grandi quantità di vitamina C… iniettate per via endovenosa alla dose di 100-200 mg / kg al giorno. La durata del trattamento dipendeva dal significativo miglioramento del tasso di ossigenazione. “

Questo è il motivo per cui 50 tonnellate di vitamina C sono state spedite nella provincia di Hubei all’inizio di febbraio. È un chiaro esempio di una semplice soluzione di “mitigazione” in grado di ridurre al minimo la catastrofe economica’’ 2

Contrariamente Washington ha trascinato la UE in un vicolo cieco. Lo stato profondo ‘’americano-sionista’’ ha individuato nel BlackRock l’appaltatore privato che prenderà in custodia gli stati nel mondo dopo la pandemia. Escobar ricostruisce l’asse BlackRock – Federal Reserve, conviene seguire con attenzione il suo studio, rigorosissimo forse – insieme Thierry Meyssan e Michel Chossudovsky – l’analisi più completa pubblicata online:

‘’Wall Street ha trasformato la Fed in un hedge fund. La Fed sarà proprietaria di almeno i due terzi di tutti i buoni del tesoro degli Stati Uniti che saranno immessi nel mercato entro la fine dell’anno.

Il Ministero del Tesoro statunitense acquisterà tutti i titoli e i prestiti futuri mentre la Fed sarà il banchiere, finanziando l’intero sistema.

Quindi in sostanza si tratta di una fusione Fed / Tesoro. Un colosso che distribuisce un sacco di soldi dall’elicottero – con BlackRock come vincitore indiscutibile.

BlackRock è ampiamente noto come il più grande gestore di denaro del pianeta. I suoi tentacoli sono ovunque. Possiede il 5% di Apple, il 5% di Exxon Mobil, il 6% di Google, è il secondo maggiore azionista di AT&T (Turner, HBO, CNN, Warner Brothers) – questi sono solo alcuni esempi’’ 3

Sto descrivendo, poggiandomi sulle spalle d’un gigante del giornalismo investigativo, una agenzia finanziaria di speculatori internazionali, il più grande azionista di ‘’Goldman Sachs, JP Morgan e Deutsche Bank messi insieme. BlackRock è un serio finanziatore di Trump. Adesso, ad ogni scopo pratico,  sarà il sistema operativo – Chrome, Firefox, Safari – di Fed / Tesoro USA’’. In questo modo, le grandi banche d’affari anglosassoni distruggeranno il costituzionalismo democratico sequestrando i popoli europei. Gli europei rinunceranno, sotto la ‘’spada di Damocle’’ del coronavirus, alla loro libertà?

Ci troviamo dinanzi una autentica ‘’lotta di classe dall’alto’’, dove l’obiettivo dell’Elite è quello di realizzare la ‘’riduzione ad uno’’ del potere economico col potere politico-militare. I super ricchi (come il cinico Bill Gates) sono diventati ancora più ricchi, mentre oltre 50 milioni di persone sono state scaraventate in quello che Karl Marx chiamava ‘’l’esercito industriale di riserva’’. La ‘’sinistra’’, corrotta dall’ideologia post-modernista, s’è ridotta ad una appendice di complemento dell’oligarchia imperialista Nato e delle multinazionali. Si sta realizzando quello che lo storico Paolo Borgognone chiama capitalismo di quarta fase. L’isolamento generalizzato è stato teorizzato, 15 anni fa, in ambito militare da Anthony Fauci nel bel mezzo d’un esperimento dell’amministrazione Bush ovvero la militarizzazione della società nord-americana in caso d’un (improbabile) attacco terroristico. Questo piano, col Covid-19, è stato portato in Europa? Il giornalista francese Thierry Meyssan nei dettagli:

‘’Il piano iniziale, concepito oltre vent’anni fa attorno al proprietario del laboratorio farmaceutico Gilead Science, Donald Rumsfeld, prevedeva di adattare gli Stati Uniti alla finanziarizzazione globale dell’economia: il pianeta andava riorganizzato dividendo geograficamente i compiti di ciascuno. Le zone non ancora integrate nell’economia globale avrebbero dovuto essere private delle strutture statali per diventare semplici riserve di materie prime; le zone sviluppate (fra cui Unione Europea, Russia e Cina) avrebbero avuto la responsabilità della produzione; gli Stati Uniti, e soltanto loro, avrebbero dovuto assicurare l’industria degli armamenti e della polizia mondiale’’ 4

I documenti non mancano: per questo scopo venne creato un think-tank con all’interno i peggiori reazionari su scala mondiale, l’American Enterprise Institute, il “Progetto per un nuovo secolo americano”. Ciononostante, in Italia sarà Gianni Riotta il responsabile della task force riguardante l’informazione, un individuo definito dal premio Pulitzer Glenn Greenwald ‘’il contrario del giornalismo’’. Il giornalismo investigativo viene silenziato, intanto il capitalismo s’è trasformato in un regime (semi-globalizzato) insostenibile.

Escobar delinea un futuro da incubo:

‘’Lo scenario più plausibile per il nostro futuro immediato si presenta come gruppi di città intelligenti collegate dall’intelligenza artificiale, con le persone monitorate a tempo pieno e provviste di microchip, che usano una moneta digitale unificata, in un’atmosfera da Panopticon di Bentham e Foucault’’

Una nuova Architettura di Potere (cit. Edward Snowden), comprendente ribelli rinnegati e socialdemocratici convertiti all’autoritarismo, potrebbe divorare le nostre vite, qualora i popoli non dovessero impugnare le Costituzioni antifasciste.

di Stefano Zecchinelli

Giornalista pubblicista ed esperto di relazioni internazionali

  1. https://www.ossin.org/uno-sguardo-al-mondo/analisi/2635-quarantena-di-massa-e-solo-un-test-per-un-futuro-da-incubo
  2. Ibidem
  3. Idibem
  4. https://www.voltairenet.org/article209810.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error

Condivisione Social

error: Content is protected !!