Un corridoio verso la Crimea.

Ukr

http://www.voanews.com/content/osce-to-discuss-russian-violations-in-ukraine/2430713.html

In seguito all’annessione della Penisola di Crimea da parte della Russia, gli scontri nella parte orientale dell’Ucraina tra le forze separatiste filo-russe e l’esercito ucraino si sono intensificati, così come è aumentato il coinvolgimento di Mosca. A fine agosto il governo ucraino ha denunciato l’invasione da parte delle truppe russe, sulla base di uno sconfinamento documentato anche da foto satellitari realizzate dalla NATO. Inoltre, le truppe russe avrebbero occupato la città di Novoazovsk. Si tratta di una città che si affaccia sul Mar d’Azov, che assume una notevole importanza dal punto di vista geo-strategico. L’opinione di molti è che Mosca starebbe tentando di creare un corridoio in grado di collegare direttamente la Crimea al territorio russo e di acquisire per tale via il controllo del Mar d’Azov e delle relative risorse. Sarebbe una pesante perdita per governo di Kiev e una considerevole vittoria per le forze separatiste e per la Federazione Russa. Per questo motivo, le forze ucraine si stanno impegnando strenuamente nella difesa di Mariupol, una città lungo il percorso verso la Crimea, la cui tenuta impedirebbe la creazione di questo corridoio.

 

Please follow and like us:

LEAVE A COMMENT

Condivisione Social

error: Content is protected !!